Pubblicate dal MIUR le liste di docenti esperti

Sul sito dedicato ai fondi strutturali PON 2007-2013 è stato pubblicato l’elenco aggiornato degli Esperti sui Piani di formazione nazionale finanziati con i Fondi strutturali europei, costituito da docenti selezionati con procedure di evidenza pubblica e specificatamente formati dall’Indire per svolgere il ruolo di tutor nell’ambito dei Piani Nazionali di formazione – PON FSE “Competenze per lo Sviluppo” 2007/2013.

L’elenco è suddiviso in cinque sezioni corrispondenti ai diversi interventi di sviluppo professionale per docenti attuati dall’Indire (un docente può essere iscritto a più liste):

  • Educazione linguistica e letteraria in ottica plurilingue corso 1 (Poseidon): 221 docenti
  • Matematica corso 1 (M@t.abel): 174 docenti
  • Lingua, letteratura e cultura nella dimensione europea 65 docenti (Italiano) / 47 docenti (Lingue straniere)
  • Educazione scientifica: 72 docenti
  • Didatec: 296 docenti (corso base) / 231 docenti (corso avanzato)

Per maggiori informazioni, riportiamo di seguito la normativa di riferimento:

Rapporto di monitoraggio delle azioni formative attuate nell’ambito dei 4 progetti PON Disciplinari

Da Luglio 2013 ad Aprile 2014 la ditta PRAGMA S.r.l., su incarico di INDIRE e nell’ambito della Programmazione dei Fondi Strutturali 2007/2013 PON “Competenze per lo Sviluppo” Obiettivo B-Azione B10, ha effettuato un monitoraggio delle azioni di formazione docenti attuate nei progetti:

  • PON Educazione linguistica e letteraria in un’ottica plurilingue
  • PON Educazione scientifica
  • PON Lingua letteratura e cultura in una dimensione europea
  • PON Matematica (M@t.abel)

Nel rapporto di monitoraggio, l’analisi dei dati ed i risultati emersi sono stati sviluppati approfonditamente e rappresentati in maniera dettagliata anche grazie all’ausilio di numerosi grafici e tabelle. I dati raccolti ed elaborati da PRAGMA S.r.l. hanno portato alla luce un quadro della situazione molto interessante, parzialmente già noto, ma che grazie a questa rilevazione specifica è risultato più chiaro e articolato.

Nella sintesi del rapporto, i punti di forza e i punti di debolezza riscontrati nel corso dell’azione di monitoraggio sono stati formulati tramite un modello SWOT:

Con il termine della programmazione settennale, lo scopo del monitoraggio è stato quello di rappresentare un quadro sufficientemente esaustivo dell’impatto avuto dai progetti di formazione PON disciplinari. A tal fine l’indagine è stata condotta non solo sui soggetti coinvolti a diverso titolo nei corsi attivati nell’ultima annualità 2012/2013 (corsisti, tutor e Dirigenti Scolastici) ma anche i corsisti delle due precedenti annualità (2009/2010 e 2010/2011). Il monitoraggio è stato realizzato adottando un disegno metodologico misto, quantitativo e qualitativo: 

Vorremmo ringraziare tutti i docenti e dirigenti che hanno collaborato alla realizzazione del monitoraggio (in particolare coloro che hanno partecipato ai Focus Group): il loro supporto è stato fondamentale per la realizzazione di un rapporto ampio e strutturato, che speriamo venga apprezzato da tutte le persone coinvolte, in questi anni, nei quattro progetti PON disciplinari. Siamo dunque lieti di invitarvi, cliccando sui rispettivi link, alla lettura della versione integrale del Rapporto di monitoraggio  o del suo Executive Summary .

Xenos, il tema del diverso tra lingua letteratura e intercultura

“Xenos, il tema del diverso tra lingua, letteratura e intercultura” ha chiuso la rassegna di workshop della manifestazione “Smart Education and Technology days” presentando il progetto realizzato dalla professoressa Enza Ferro con gli studenti dell’Istituto Umberto I di Ragusa. Docente e alunni hanno approfondito il tema del “Diverso” attraverso itinerari storici e letterari che vanno dall’antichità fino ai giorni nostri, applicando metodologie didattiche innovative. L’insegnante ha, infatti, potuto progettare un percorso didattico inedito traendo ispirazione dalle risorse culturali acquisite con la partecipazione come corsista all’iniziativa di formazione POSEIDON 2011/2012 promossa da INDIRE. In particolare, Xenos trae spunto dai riferimenti e dalle attività contenute nella proposta di L.Cepparone “Il tema del diverso nella letteratura”, che offre una serie di strategie didattiche per sviluppare nei discenti un approccio critico e costruttivo nei confronti della diversità culturale (consulta i contenuti formativi dal sito risorsedocentipon.indire.it).

Le attività laboratoriali, proposte dalla docente, sono diventate lo strumento capace di stimolare nei ragazzi creatività, spirito di iniziativa ed interesse. Il risultato di questo coinvolgimento si è concretizzato in un giornalino e un DVD alla cui realizzazione ha partecipato l’intera classe 5°B, rappresentata a Città della Scienza dalle tre studentesse Noemi, Livia e Giulia.

 

Le ragazze hanno raccontato ai presenti le varie fasi della realizzazione della rivista e hanno trasmesso il video montato e realizzato con i compagni “IO SONO NESSUNO”: un’animazione arrichita da contenuti e dedicata al tema dello straniero e dell’identità. Il lavoro ha messo in luce la sensibilità degli studenti per una realtà con cui vivono a stretto contatto, ogni giorno.

Presentazione del progetto Xenos

 

 

Educazione linguistica e letteraria in un’ottica plurilingue

Un percorso di formazione rivolto ai docenti di italiano, lingue e civiltà straniere, lingue classiche e materie letterarie per consolidarne la preparazione attraverso un modello interdisciplinare e plurilingue.

I contenuti educativi e le metodologie di insegnamento del corso sono funzionali a stimolare una pratica di condivisione e collaborazione tra colleghi che insegnano lingue diverse. La formazione si arricchisce, così, dei contributi e degli stimoli provenienti da differenti aree linguistiche e culturali del territorio europeo, con uno sguardo rivolto anche alle lingue antiche.